Constatazione amichevole: il Modulo Blu

La Constatazione amichevole (CID) è una convenzione che ha come scopo quello di accelerare i tempi di risarcimento a seguito di un incidente stradale. Il relativo modulo (conosciuto anche come modulo blu) obbliga la compagnia assicuratrice a provvedere in tempi determinati ed accelerati ai risarcimenti di eventuali danni.

Non è obbligatorio avere con sé il modulo di constatazione amichevole, però fortemente consigliato. Affinché però la convenzione risulti applicabile, devono verificarsi i seguenti presupposti:

  • Il modulo deve essere firmato in tutte le sue parti e da entrambi i soggetti coinvolti in un sinistro stradale.
  • Deve esserci tra le parti un accordo sulle responsabilità dell’incidente (dunque una delle due deve assumersi la colpa).
  • Non devono esserci danni a persone.
  • Il sinistro non deve coinvolgere più di due veicoli.

Come compilare la constatazione amichevole

Modulo di constatazione amichevole

Nell’immagine è possibile vedere il modello del modulo di constatazione amichevole. Come detto, è strettamente necessario compilarlo in tutte le sue parti. In particolare nella parte alta vanno indicati:

  • Data, luogo e ora dell’incidente.
  • Eventuale presenza di feriti.
  • Eventuali ulteriori danni materiali subiti da veicoli (o oggetti) diversi da quelli direttamente coinvolti nel sinistro.
  • Le generalità di eventuali testimoni.

La parte centrale del modulo blu riguarda invece tutti i dati relativi a veicoli, conducenti e compagnie assicurative. Nel dettaglio è necessario indicare:

  • Le generalità del contraente la polizza assicurativa.
  • I dati relativi al veicolo coinvolto nell’incidente. Dunque: marca, tipo, targa, stato dell’immatricolazione.
  • I dati riguardanti la compagnia di assicurazione e le coperture comprese dalla polizza.
  • I dati del conducente il veicolo coinvolto nel sinistro (ovviamente può essere anche una persona diversa dall’intestatario la polizza assicurativa).
  • Occorre indicare poi: il punto d’urto iniziale del veicolo e i danni maggiori subiti da quest’ultimo.
  • Circostanze dell’incidente: tale sezione comprende 17 diverse opzioni, vanno cancellate quelle non corrette.
  • Grafico dell’incidente: nella casella in basso al centro va realizzato un “disegno” stilizzato su come è avvenuto l’incidente
  • Eventuali ulteriori osservazioni e firma dei conducenti.

Il secondo foglio, il modulo Altre Informazioni serve invece per indicare le generalità di eventuali testimoni o feriti e del proprietario del veicolo (se diverso dalla contraente la polizza assicurativa).