Google (4.6 / 5) 139 reviews

Se hai un’auto non più utilizzabile o che vuoi sostituire con una migliore, devi sapere che è necessario procedere con la demolizione auto seguendo le norme vigenti in materia. Un passaggio necessario e obbligatorio sia perché previsto dalle leggi che regolano lo smaltimento delle auto non più utilizzate, sia perché permette di salvaguardare l’ambiente. Purtroppo ancora oggi capita di vedere auto abbandonate per strada lasciate lì a marcire causando gravi danni alla natura e all’uomo.

Ecco perché è importante capire come funziona la demolizione auto e quali sono le soluzioni tra cui scegliere per demolire la vettura rispettando l’ambiente.

Demolizione auto: come funziona

 Per demolire la tua auto usurata o non più funzionante hai due scelte:

  1. affidarti ad un demolitore auto, ovvero aziende specializzate nella rottamazione e nello smaltimento delle vetture
  2. affidarti alla concessionaria presso la quale acquisterai la tua nuova auto 

Se non hai intenzione di acquistare una nuova auto, la prima soluzione è la più indicata.

Se invece vuoi sostituire la tua attuale vettura con un nuovo modello, il consiglio è di chiedere la rottamazione dell’auto al concessionario a cui ti rivolgerai. 

In entrambi i casi sono necessari una serie di documenti nel rispetto delle leggi che regolano la demolizione auto. 

La differenza è che nel primo caso dovrai affidarti ad un’azienda specializzata come la nostra che si occupa di tutti gli adempimenti per demolire la tua auto. Nel secondo caso, sarà la concessionaria che rottamerà la tua auto e inserirà eventuali costi, incentivi e bonus nel computo totale dell’acquisto della nuova auto.  

Vediamo nello specifico quali sono i documenti necessari per una corretta demolizione auto.

Demolizione auto: i documenti

Il processo di demolizione e rottamazione dell’auto deve essere documentato e certificato fin dai passaggi iniziali.

Ecco perché al momento della consegna della vettura per la demolizione, è obbligatorio fornire:

  • la carta di circolazione
  • il certificato di proprietà cartaceo
  • targa anteriore e posteriore

Ovviamente può capitare che l’utilizzatore dell’auto non sia l’intestatario o che l’intestatario non sia il proprietario della vettura e quindi sono necessari ulteriori documenti.

Oppure nel caso in cui il mezzo è incendiato o distrutto, i documenti da presentare sono gli stessi di quelli sopra citati, a cui si aggiunge l’NP3B. 

È importante ricordare che se uno di questi documenti manca perché rubato o smarrito, si deve presentare anche la denuncia fatta in precedenza alle forze dell’ordine.

In ogni caso per tutte le casistiche e per eventuali documenti da consegnare ti consigliamo di affidarti ad aziende specializzate per ti daranno tutte le indicazioni (contattaci qui se hai bisogno di aiuto).

Consegnati i documenti al demolitore o alla concessionaria inizia l’iter presso il PRA che porterà alla demolizione dell’auto. L’interessato riceverà poi la ricevuta con il codice di accesso che permetterà di visualizzare il Certificato di Demolizione Digitale. 

Demolizione auto a Roma: rispetta le leggi e salvaguarda l’ambiente

Come abbiamo visto per una corretta demolizione auto sono obbligatori una serie di adempimenti. Una procedura necessaria per smaltire le auto nel pieno rispetto delle regole e soprattutto dell’ambiente. È importante diffondere e informare le persone sulla corretta procedura da seguire.

Inoltre il consiglio è di scegliere con cura il demolitore auto a cui affidarsi.

Tante aziende si improvvisano in questo settore ed è facile cadere nella rete di persone che non eseguono correttamente lo smaltimento delle vetture.

Noi da anni ci occupiamo di demolizione e rottamazione auto nel pieno rispetto delle leggi, con certificato e cancellazione al PRA. Inoltre abbiamo aggiunto un servizio gratuito di ritiro presso il tuo domicilio quindi di basterà contattarci e penseremo noi a tutto.